Brasile, 1911. Valentin Tramontina arrivò nella città di Carlos Barbosa (Stato di rio grande del sud) con l’idea di creare una propria attività. Dalle mani di questo discendente italiano nato a Santa Barbara (RS) nacque il fabbro Tramontina: un piccolo laboratorio sorto su un piccolo terreno in affitto. Dopo il servizio militare obbligatorio, Valentin riprese le sue attività ed investì sul futuro, trasferendo l’attività in un capannone più grande. Valentin Tramontina si sposò con Elisa De Cecco ed iniziarono un percorso prosperoso insieme.

Da un piccolo laboratorio dei primi anni del novecento ai nostri giorni:

O jeito de ser Tramontina. Il modo d’essere Tramontina.

10 fabbriche. Circa 6.800 dipendenti. Più di 18.000 mila prodotti. Numeri che mostrano la dimensione del parco industriale Tramontina e la sua ampiezza, ma principalmente, un modo particolare di lavorare. Ciascuna unità dell’azienda è stata progettata per servire i clienti di oggi e di domani, con la flessibilità necessaria per crescere e adattarsi ai tempi che cambiano. Ogni linea di produzione porta il segno della dedizione del personale e la ricerca dell’eccellenza: caratteristiche che non rientrano nei numeri, ma indicano il modo d’essere Tramontina.